Rocche e castelli

Un tempo, nelle alture che circondano la conca ternana, sorgevano un buon numero di rocche e castelli, posti a difesa e controllo del territorio ternano.

Al giorno d’oggi si possono ancora vedere i resti di alcune di queste costruzioni.

.

La rocca di Colleluna

Con la sua posizione privilegiata rispetto alla conca, leggermente decentrata vero Nord-Ovest con una visuale libera a 360°, era impossibile che Colleluna non fosse sfruttato come sito per una fortificazione a difesa della città: da qui si aveva il controllo sul fiume, sulla Flaminia, sulla strada per Cesi e Sangemini. I resti della rocca che oggi sono lasciati li, all’incuria del tempo, non fanno di certo immaginare l’aspetto poderoso di questa fortificazione.

Il forte del Cassero

Viale del Cassero, la strada che collega via Roma con via Quattro Macine, ci ricorda la fortificazione situata in tempi remoti tra porta Romana e il fiume Nera, ovvero la chiesa Madonna del Cassero costruita in seguito su ciò che restava della fortificazione.

Il Castello dell'Isola

C’era una volta, tanto tempo fa, un isolotto sul fiume Nera su cui sorgeva una castello denominato appunto Castel dell’Isola. L’isolotto si trovava nella zona di Sabbione al confine tra il comune di Terni e quello di Narni (la strada che porta nel luogo si chiama proprio via dei confini!).


Hit Counter by http://yizhantech.com/