Porta San Giovanni

Di questa porta poche sono le notizie che ci sono pervenute.

 

Molto probabilmente il nome deriva dalla chiesa di San Giovanni che sorgeva nelle vicinanze della porta stessa, nella contrada Galleto. La chiesa, costruita in tempi antichi, era sotto il iuspatronato della famiglia Mazzancolli.

 

In origine la cinta muraria di Terni era dotata solo di quattro accessi, quelli previsti dal classico schema di città romana; nel corso sei secoli, con l’ampliamento della cinta muraria nel lato Nord-Est, per la necessità di rispettare l’esistenza della strada che dalla città si dirigeva verso Galleto, venne aperta la porta di San Giovanni. Anche questa struttura, così come le altre, era dotata di un ponte (forse anche due) che permetteva di oltrepassare il canale della Bardesca.


Hit Counter by http://yizhantech.com/